Mettiamo online questo benedetto sito, nascosto nei meandri del web da qualche mese.
Mi auguro che, chi avrà piacere nel seguire le avventure di questo progetto musicale, saprà fare i conti con la mia lentezza.

Strano diventare lenti.

Una volta ero molto dinamica, scrivevo molti brani al giorno, scrivevo racconti, improntavo libri… poi basta: improvvisamente mi accorgo che i miei tempi si sono dilatati, quasi a dispetto del tempo che passa; dovrei forse avere più fretta nel fare le cose, quando sei ragazza hai ideologicamente tanto tempo davanti.

Ma è scattato il controllo qualità e quindi ottimizzo.

Penso a progetti più corposi, penso a come nascondermi e riconoscere pieno merito a chi mi accompagna in questo viaggio, chi lavora incessantemente al mio fianco pur dovendo sopportare me.
La mia autostima è a posto, non elenco queste difficoltà come difetti, bensì come caratteristiche.

Il punto è che ho giorni in cui riesco a fare le cose e giorni no. Nei giorni no, confido nella pazienza di chi mi conosce e ottimizzo le forze per i doveri.

Tutto questo non c’entra nulla con la mia musica, forse… in realtà sì, perché Talija Project non sono solo io. Come spiegavo prima, c’è chi lavora con me e lo fa bene; questo significa lasciare la propria impronta.

Progetti corposi, o che almeno hanno un senso. Lo scopo non è la visibilità, questo è certo.

Ma vi dico tutto strada facendo.
A presto
TP